Cosa vedere a Lucca in Estate

Indubbiamente Lucca è una delle città da vedere della Toscana, ricca di storia e di cultura: ecco perciò quali possono essere le tappe principali di questa meravigliosa città durante il periodo estivo.

Piazza dell’Anfiteatro

Uno dei simboli della città non solo per i lucchesi, ma anche per tutti i turisti che ogni anno affollano questo posto è Piazza dell’Anfiteatro. Essa riprende l’antichissimo tracciato dell’anfiteatro romano e risale al 1830: si può dire a tutti gli effetti che questa è una delle piazze più belle ed importanti dell’Italia intera. Si può respirare un’atmosfera che sembra quasi faccia tornare indietro nel tempo. Non ci sono grandi aperture o comunque parti aperte in maniera evidente e forse è proprio questo che contribuisce a rendere questo posto magico. Conviene porsi al centro durante un pomeriggio estivo ed ammirare una vista meravigliosa, includendo il colore delle palazzine che affacciano sulla piazza e quello del cielo chiaro. Una delle caratteristiche preponderanti di questa che sembra essere una vera e propria piazza “chiusa” è quella di avere quattro porte a volta che permettono l’accesso. Ecco perché si tratta di quello che si può definire a tutti gli effetti come il cuore pulsante della città di Lucca.

Il meraviglioso Duomo di Lucca

Con la calura estiva girare alla scoperta delle bellezze della città di Lucca richiede qualche tappa più “rinfrescante”. Oltre a poter godere di un piacevole fresco, si può ammirare lo splendore di alcune opere presenti nel Duomo di Lucca. Questo fu dedicato a San Martino e la prima cosa che colpisce l’osservatore è la completa asimmetria della sua facciata. Questa infatti presenta un campanile che ha portato a tale forma. Senza dimenticare che molti turisti amano godere della vista della splendida statua di San Martino che si trova sulla facciata policroma del Duomo di Lucca: essa rappresenta il santo mentre si accinge a dividere il suo mantello con un povero. Va ricordato anche il labirinto suggestivo che si può trovare sul lato destro della cattedrale e che rimanda al mito di Arianna e Teseo. Ecco perché in antichità si intendeva questo come il contorto percorso necessario per giungere alla redenzione completa. All’interno del Duomo di San Martino ci sono una serie di opere molto importanti e che raccontano un bel pezzo di storia di Lucca. Si può pensare al Monumento Funebre di Ilaria del Carretto oppure il Crocifisso del Volto Santo, un’autentica icona per i cittadini lucchesi. Quest’ultima infatti rappresenterebbe il vero volto di Gesù e fu scolpita da Nicodemo.

Le Mura di Lucca

Per molti le Mura della città di Lucca sono qualcosa di inesplorato finché non ci si trova a camminare sopra. E durante il periodo estivo vale la pena provare questa esperienza che è tra quelle più suggestive che si possano vivere in questo bellissimo posto della Toscana. L’altezza non sorprende particolarmente, soprattutto considerando i suoi 12 metri, ciò che lascia a bocca aperta ogni turista è la lunghezza di oltre 4 chilometri e una larghezza di ben 30 metri (l’equivalente di 4 corsie autostradali ravvicinate!). Come si evince da quello che ancora oggi è possibile ammirare, le mura non servivano a difendere la città di Lucca che non aveva un grosso numero di nemici pericolosi. Ecco perché diventò un vero e proprio polmone verde per la città con un viale alberato molto piacevole. Durante l’estate ci si può godere una rilassante passeggiata anche considerando che vengono organizzati spesso eventi oppure ci si può ritagliare qualche momento per fare un po’ di sport. Tanti sono gli studi ancora in corso in merito alle mura della città di Lucca: infatti esse sono l’unica testimonianza giunta intatta fino a giorni d’oggi di mura integre. Risalgono al 1500 e non hanno mai avuto grossa rilevanza per difendere da guerre, bensì da fenomeni naturali. D’altronde proprio grazie alle mura Lucca evitò la distruzione in seguito alla piena del fiume Serchio nel 1812.

Altri punti da non perdere a Lucca

Tante sono le cose da poter vedere a Lucca durante il periodo estivo. Si può parlare, ad esempio, di Piazza Napoleone che ospita il Palazzo Ducale. Un’atmosfera molto suggestiva qui e nelle ore serali può diventare un posto alquanto romantico. Il Medioevo è stato sicuramente uno dei periodi storici di maggior sviluppo per la città di Lucca, motivo per cui ci sono due torre risalenti a quell’epoca: la Torre Guinigi e la Torre delle Ore. La prima appartenne ad una potente famiglia medievale mentre la seconda è qualcosa di molto particolare. Qui si trova un orologio a carica manuale che ha il meccanismo a vista, per cui è un punto dove tante persone si fermano per una visita. La Torre delle Ore regala una vista spettacolare, per cui in periodo estivo può diventare un’esperienza molto suggestiva da vivere per chi si trova a Lucca. Per chi invece vuole fare tappa presso i punti storici più importanti della città, è da non perdere il Museo Nazionale di Palazzo Mansi. Qui ci sono quadri che ritraggono alcune delle famiglie più importanti nella storia politica e non solo della città. Oltre a poter vedere quadri relativi alla crescita urbanistica lucchese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *